Senza dubbio la materia prima è l’elemento essenziale sul quale si fonda il livello di qualità dei tappeti. Come potrete immaginare la materia prima più frequentemente è la lana di origine ovina. Pur essendo la materia prima per produrre i tappeti più usata, ci sono anche altri materiali che non possiamo dimenticare.


La lana ovina è ottenuta come già anticipato da greggi di pecore e viene usata per il vello, l’ordito e la trama
La lana caprina a oggi non viene più usata per lavorare il vello ma solitamente per l’ordito o i bordi.
Con il passare del tempo una materia prima come il cotone è cresciuta nel suo utilizzo. Si utilizza infatti spesso nella maggior parte dei paesi che producono tappeti viene utilizzato per i fili della trama e per l’ordito.
Infine vi è la seta che viene prodotto dai bachi da seta e che viene usata sia per la trama che per l’ordito.

Lana

Lana è quindi il materiale più usato per produrre tappeti ma come potete immaginare ci sono differenti tipi di lana e in base alle specifiche caratteristiche anche la qualità del tappeto può cambiare. Nella pecora asiatica il mix di fibre corte e lunghe garantisce un prodotto adatto alla lavorazione dei tappeti.

La lana in questione può essere più pregiata se deriva da agnellini o persino da parti del corpo ben specifiche. Ad esempio la lana che viene tosata intorno al collo della pecora, detta kork, è spesso usata per tappeti di pregiata fattura.

E’ pregiata anche la lana delle pecore che vivono in quota essendo la lana più ricca di grasso, elemento che la rende più morbida e lucente.

La lana delle pecore viene spesso da greggi di grandi dimensioni, appartenenti alle tribù nomadi. In Iran sono spesso autosufficienti nella produzione rispetto al fabbisogno interno. Invece in altri paesi del medio oriente in alcuni casi ci si rivolge a paesi come l’Australia per colmare il gap di fabbisogno di questa materia prima.

In base a quanto detto, ovviamente la lana ha bisogno di essere raccolta in un posto, separata per qualità e lavata. Poi si potrà procedere con la cardatura (in alcuni villaggi ancora manuale) in modo da separare le fibre. Seguirà la filatura.

L’uso che se ne dovrà fare (se per l’ordito, la trama o altro) guiderà il processo di filatura. La filatura è un processo che ancora oggi in Iran viene operata a mano attraverso strumenti tradizionali. In altri paesi come il Pakistan invece la maggior parte dei tappeti viene filato con l’aiuto di una macchina

La nostra selezione di tappeti 100% Lana

-50%
A partire da: 324,00 162,00 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 2.468,76 1.234,38 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 12.358,60 6.179,30 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 10.272,40 5.136,20 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 11.431,40 5.715,70 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 12.065,80 6.032,90 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 10.455,40 5.227,70 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 10.126,00 5.063,00 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 11.815,70 5.907,85 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 9.802,70 4.901,35 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 9.412,30 4.706,15 (IVA inclusa)
-50%
A partire da: 9.882,00 4.941,00 (IVA inclusa)

Seta

L’origine della seta come molti di voi sapranno risale a migliaia di anni fa e nello specifico in Cina. Successivamente l’uso del baco da seta si è allargato anche a paesi come la Turchia e l’Iran

Le fibre tessili della seta derivano ovviamente dal bozzolo che contiene seta grezza. Viene da questa rimossa una sostanza di nome sericina per ottenere la seta cotta. Senza ombra di dubbio la seta più pregia proviene da bachi del gelso.

Oggi soprattutto in Cina vengono prodotti tappeti con seta sintetica, anche se l’utilizzo di questa materia prima abbassa il valore del prodotto. Non c’è apparentemente alcuna differenza con la seta originale ma con il passare del tempo la qualità del prodotto ne risente.

La seta in generale viene usata per produrre ordito, trama e il vello in tappeti di ridotte dimensioni.

 

Cotone

Il cotone infine, come anticipato, sempre più spesso usato da molti paesi produttori che hanno trovato in questo materiale un’alternativa nella produzione di tappeti più moderni. Il cotone deriva dalle malvacee che solitamente si trovano in paesi dal clima tropicale.

Il frutto di questa pianta è rotondo e non più grande di qualche centimetro. Quando è maturo il frutto si apre e mostra i semi che sono avvolti da peli.  è una capsula rotonda-ovale di circa 5 cm di lunghezza, che si apre una volta maturo.

Una dei processi recentemente usati con il materiale di cotone per renderlo più lucente è quello della mercerizzazione. I tappeti i cotone sottoposti a questa tecnica posso addirittura essere scambiati per tappeti in seta anche se molto più rapidamente di quelli, si consumano e perdono questo aspetto fine ed elegante.

La nostra selezione di tappeti in Cotone

A partire da:12,24 (IVA inclusa)
-30%
A partire da: 36,00 25,20 (IVA inclusa)
-30%
A partire da: 36,00 25,20 (IVA inclusa)
-30%
A partire da: 36,00 25,20 (IVA inclusa)
-30%
A partire da: 36,00 25,20 (IVA inclusa)
-30%
A partire da: 36,00 25,20 (IVA inclusa)
-30%
A partire da: 15,55 10,89 (IVA inclusa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *