La lavorazione determina la struttura del tappeto: si può dire che ne è il corpo, perché determina non solo l’aspetto esteriore, visibile a occhio nudo, ma anche le caratteristiche intrinseche che influenzano l’utilizzo.

Esistono diversi processi di realizzazione del tappeto, ma si possono classificare in due tipologie principali: manufatti e meccanici.

Già questa prima distinzione fa intuire che un tappeto realizzato a mano sarà più pregiato di un tappeto fatto a macchina, perché richiede un lavoro più lungo e preciso, ma per gli stessi motivi sarà anche più delicato.

A) Fatti a mano

Hand-Knotted o Annodatura a mano
La tecnica dell’annodatura a mano risale alle tradizioni tramandate di generazione in generazione, in cui ogni singolo nodo era realizzato a mano dall’artigiano tessile. Richiede una gran mole di lavoro e molto tempo per la realizzazione, ma garantisce una maggior qualità del disegno, che risulta più dettagliato, e un’elevata durabilità del tappeto: più il numero di nodi per metro quadro è alto, più la trama è fitta e resistente e lo spargimento di pelo minimo.
Grazie a questa lavorazione fitta e accurata, i tappeti Hand Knotted possono essere facilmente ripiegati su se stessi, semplificando tempi e costi di trasporto.

Durata del tappeto: da 10/25 anni fino a 100 anni.
Come riconoscerla: i singoli nodi sono visibili sul retro e si presentano leggermente irregolari, così come la tessitura.

Hand-woven Flatweave o Tessitura Piatta
La lavorazione a tessitura piatta è tipica dei tappeti Kilim, dei Dhurrie e dei Soumak; ha origini antiche e richiede una maestria speciale, oltre che molto lavoro e molto tempo per la realizzazione, anche se minori della tecnica hand-knotted.
In questa tecnica di lavorazione, il filato di tessuto, che può essere di lana, cotone o fibre sintetiche, viene intrecciato: questo rende il tappeto sottile e sprovvisto di pelo (da qui la denominazione di “tessitura piatta”).
La tecnica Flatweave permette di realizzate modelli dai dettagli molto precisi ed elaborati, che di solito sono a motivo geometrico.

Durata del tappeto: da 3 a 10 anni.
Come riconoscerla: la struttura è piatta, senza ciuffi di pelo in superficie e senza retro. Lo stesso disegno infatti è visibile da entrambe le facciate, rendendo il tappeto reversibile.

Hand-loomed o Tessitura manuale
La tecnica Hand-loomed o tessitura manuale richiede alta precisione e conoscenza, infatti richiede la mano esperta di una squadra di artigiani tessitori capaci di utilizzare i telai verticali od orizzontali.
La tessitura della trama del tappeto prevede l’incrocio di fili longitudinali con quelli trasversali, con un movimento che va dal basso verso l’alto lungo il telaio. In questo modo viene definito il modello e la texture; in certi casi, il tappeto può essere intagliato a mano per una definizione migliore.
Il vello viene regolato durante la tessitura secondo diverse finiture.

Durata del tappeto: dura da 2 a 8 anni, a seconda dell’uso.
Spargimento di pelo: Il grado di spargimento dipende dal materiale utilizzato e dalla lunghezza delle fibre, e in generale diminuisce nel tempo.
Come riconoscerla: la superficie presenta sempre il vello, corto o lungo, e si può trovare un supporto di tela.

Hand tufted o Taftati a mano
La tecnica della taftatura è un metodo di lavorazione molto diverso dalla manifattura tradizionale: il filato viene incorporato ad una tela di partenza attraverso l’uso di una pistola apposita. I ciuffi di fibre vengono quindi sparati su un tessuto in cotone già pronto e compongono il disegno che è già delineato su questa tela.
Il filato viene poi tagliato e rasato secondo la modalità e la lunghezza desiderata, e la tela di cotone con i ciuffi già sistemati viene fissata ad una base in lattice, che costituirà poi il retro del tappeto.

Durata del tappeto: dura da 3 a 10 anni, a seconda dell’utilizzo.
Spargimento di pelo: Il grado di spargimento dipende dal materiale utilizzato e dalla lunghezza delle fibre, e in generale diminuisce nel tempo.
Come riconoscerla: il retro presenta sempre una tela di sostegno per fissare e tenere uniti i filati. I tappeti taftati hanno tipicamente una superficie di pelo tagliata, sia allo stesso livello che in più livelli che creano tridimensionalità.

B) Meccanici

I tappeti meccanici sono realizzati attraverso macchine con centinaia di fusi di fibre tessute in un sottile reticolo di maglie. Ogni dettaglio di lavorazione è monitorato da un computer che indica i vari passaggi e minimizza la possibilità di errore.
Lo spargimento di pelo è inesistente, ma la resistenza ad un forte traffico e all’usura è bassa.

Durata del tappeto: da 2 a 6 anni.
Come riconoscerla: colori e struttura sono visibili sul retro, resi però uniformi dal supporto in lattice che agisce da fissante.

C) Hair on Hide o Pelli sagomate

Le pelli naturali sono lavorate ed intagliate a mano, per essere poi mantenute nelle loro tonalità originali oppure tinte artificialmente.
Ogni tappeto in pelle è un pezzo unico ed irripetibile, perché può presentare diversi disegni, diverse sfumature e diverse strutture di base.

Durata del tappeto: da 5 a 10 anni.
Come riconoscerla: supporto in feltro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *