Le quattro stagioni caratterizzate da espressioni antagoniste fra loro ma incatenate indissolubilmente, racchiudono i mesi a scandire del tempo che muta.
Ogni mese ha la sua bellezza, personalità. Il più significativo e il più atteso però è dicembre, il mese delle festività e delle tradizioni, che chiude l’autunno e annuncia l’inverno.

Milano e il Teatro alla Scala

Come e dove vedere la Prima del Teatro alla Scala di Milano: in scena “Madama Butterfly” - Cultura e Spettacoli MonzaL’appuntamento musicale più significativo dell’anno, non solo per gli italiani che amano l’opera, ma per tutti i melomani nel mondo, è a Milano il 7 dicembre festa di Sant’Ambrogio, patrono della città in cui il Teatro alla Scala inaugura la stagione lirica. Seguitissima, è da sempre la serata mondana e culturale
dell’anno. Per la sua rilevanza, intorno a questo evento si muove una straordinaria macchina teatrale, organizzativa ed economica. La platea e i palchi, ospitano personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, politici, la crème della società milanese, appassionati provenienti da ogni dove. Protagonista insieme agli artisti è il nostro Presidente della Repubblica che, dal palco Reale assiste all’evento.
Piccola curiosità: il giorno che precede l’inaugurazione, in coda davanti alla biglietteria del teatro, dei veri appassionati dell’opera sfidano il freddo della notte pur di garantirsi l’ingresso al loggione.

Sul calendario, il primo giorno che apre le danze alla straordinaria carrellata di feste del dodicesimo mese, è l’8 con l’Immacolata, preludio alle vacanze natalizie che per tutti gli studenti sono l’ingrediente indispensabile, insostituibile alla spensieratezza. E proprio in questi giorni, ecco una sorta di linea di partenza con lo shopping a 360°: acquisti per i nostri amati cari e amici, il tutto fino al 24 dicembre sera con la chiusura dei negozi.

 

La Festa di Santa Lucia

13 dicembre: la Festa di Santa Lucia - Focus JuniorE poco più avanti, il calendario avvisa l’arrivo di un giorno molto speciale con la Festa di Santa Lucia che il 13 dicembre, porta fantastici doni ai bambini. Questo speciale appuntamento è festeggiato in Sicilia, Lombardia, in Emilia-Romagna, in Veneto, in Friuli Venezia Giulia, in Trentino-Alto Adige. Dalmazia,
Ungheria e Croazia. La magica atmosfera inizia la sera del 12 con i ragazzi che scampanellando per le vie, regalano emozione indescrivibile a tutti i bambini in attesa, speranzosi che Santa Lucia, aiutata dal suo asinello, porti i doni che in una lettera a lei anticipata racconta i loro desideri. La tradizione popolare vuole che si mettano sul davanzale delle finestre arance, biscotti, caffè, vino rosso e del fieno per l’asinello. Il mattino del 13, al loro risveglio, i bimbi non trovano più arance e biscotti, ma caramelle, monete di cioccolato e i doni richiesti, dispensati totalmente o parzialmente, secondo il comportamento tenuto. La Santa è particolarmente venerata e festeggiata anche in Svezia, Danimarca, Norvegia e Finlandia, in quanto portatrice di luce (Lux-Luce-Lucia) in paesi in cui gli inverni sono particolarmente lunghi e oscuri, una sorta di “faro di luminosità”. La ragione del detto “Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia” è da ricercarsi nell’antico calendario Giuliano, che fino al 1582, vedeva cadere il Solstizio d’Inverno tra il 12 e il 13 dicembre, proprio nel giorno di Santa Lucia.

 

La Magia del Natale

Proprio perchè l’evento più importante del mese e dell’anno è il Santo Natale, tutti i giorni del calendario che lo precedono, sono caratterizzati da azioni propedeutiche a renderlo magico, unico. E perchè lo sia, il sincronismo organizzativo è fondamentale. Le vie delle piccole e grandi città si riempiono di cercatori di regali: giocattoli per i piccini, giochi di società per tutta la famiglia, libri, profumi..regali utili, ma anche superflui: non c’è regola alcuna alla tipologia, purchè ci sia. Gli addobbi assolutamente indispensabili alla creazione di una atmosfera festosa, speciale, sono in ogni dove. Le piazze, le vie, le attività commerciali oltre regalarci bellezza per i nostri occhi, allietano con canti natalizi i nostri cuori. I mercatini, appuntamento irrinunciabile, offrono tutto ciò che la tradizione chiede: una valida alternativa allo shopping natalizio. Ma l’atmosfera che nel cuore delle nostre case sappiamo creare, è quella piena d’amore. Il Natale è trasmettere momenti di felicità, regalando gli uni agli altri, la certezza del nostro affetto. Il Natale, è ricordare a noi tutti quanto importante sia esserci per tutti, sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *