Qual è una delle prime cose che notiamo quando entriamo in una stanza? Il pavimento e i tappeti. Ma anche i colori e i dettagli. Un tappeto può cambiare l’intera sensazione che sperimentiamo in uno spazio. Per questo motivo, dovremmo cercare di prenderci cura dei nostri tappeti e mantenere i colori luminosi e puliti.
I tappeti orientali sono i più popolari e accattivanti. Con i loro motivi misteriosi a volte sembrano appartenere ad una fiaba. Solitamente, provengono da paesi come Iran, Cina, India, Afghanistan, Russia, Turchia, Pakistan, Tibet e Nepal e si possono trovare in migliaia di famiglie in tutto il mondo. I tappeti orientali sono disponibili in diverse forme e dimensioni e sono realizzati principalmente con materiali come lana o cotone, ma possono anche essere realizzati in seta.
Controlla sempre l’etichetta del tappeto!
In Europa ci sono 5 simboli obbligatori, che devono sempre apparire secondo una sequenza prefissata:

Solleva gli angoli del tappeto per vedere l’etichetta. Di solito, sull’etichetta, avrà istruzioni sul modo migliore per pulirlo. I tappeti in seta e lana richiedono una certa finezza durante la pulizia. I tappeti in cotone e lana sono generalmente più resistenti e facili da pulire.
1) lavabile in lavatrice
2) candeggio
3) asciugatrice
4) stiratura
5) lavaggio a secco professionale

Aspirare il tappeto regolarmente e su entrambi i lati.

Aspirare il tappeto almeno una volta alla settimana ti farà risparmiare il duro lavoro e manterrà il prodotto bello a lungo. Questo procedimento evita inoltre che le fibre di lana del tuo tappeto vengano schiacciate. Ripeti questa operazione tre o più volte per rimuovere tutto il sporco dal tappeto. Evita le frange del tappeto perché possono rimanere bloccate nella aspirapolvere del vuoto. Una volta che hai finito di aspirare, capovolgi il tappeto e ripeti il processo sull’altro lato.

Presta attenzione ai tappeti antichi o in seta perché l’aspirapolvere può danneggiarli. Utilliza le spazzole adeguate all’utilizo sui tappeti.

Tappeto OZ ZIEGLER FAR EXTRA 4219009

Sposta i tuoi mobili.

Se hai un mobile pesante situato sopra il tuo tappeto orientale, può danneggiare le fibre più velocemente. Per evitare ciò, ridisporre i mobili ogni sei mesi. Questo salvaguarderà la superficie.

Image Source: WikiHow
Tieni il tuo tappeto lontano dalla luce solare diretta.
È probabile che i tappeti orientali si danneggino al sole, quindi prova a posizionare il tappeto a qualche metro di distanza dalla luce solare diretta. Una continua luce diretta del sole puo scololire velocimente la zona esposta. Se il tappeto deve essere esposto alla luce solare diretta, ruotarlo almeno una volta al mese. Il tappeto si schiarirà ma il modo uniforme.

Battere i tappeti più grandi all’esterno.
Se il tuo tappeto è grande ma leggero e facile da sollevare, portalo prima all’esterno; quindi mettilo sopra una corda da bucato o sulla ringhiera del balcone e battilo (sappiamo che potrebbe sembrare divertente). Vedrai la polvere e lo sporco fuoriuscire dal tappeto. Riporta il tappeto all’interno e aspiralo.

Pulisci le macchie il prima possibile.
È consigliabile aggire velocimente su una macchia fresca, perché se si asciuga sarà molto più difficile per te togliere la macchia o l’odore dal tuo tappeto. Dove è possibile farlo (tappeti più resistenti) utillizza uno shampoo e poi asciuga con un tovagliolo di carta o uno straccio pulito. Una volta che hai assorbito la macchia, inumidisci uno straccio con acqua fredda e poi asciugare di nuovo. Se intendi di utillizzare lo shampoo, fai un piccolo test su una superficie limitata. Aspetta fino a dieci minuti per vedere se la soluzione detergente pulisce senza daneggiare i colori prima di procedere su tutta la superficie da pulire.

Lascia asciugare completamente (l’asciugatura di una superficie bagnata di un tappeto più grande può essere accelerata sistemando il tappeto in modo che l’aria possa circolare sia in alto che in basso, magari appogiando la parte finale del tappeto su una sedia  o posizionando uno spessore sotto tappeto nell’area del punto bagnato, per potterlo tenere sullevato).

Attenzione: non strofinare avanti e indietro ma solamente nella direzione del pelo, altrimenti la macchia andrà più a fondo nel tappeto!

Consiglio: utilizzare aceto, acqua e detergente per rimuovere le macchie di animali o caffè. Mescolare 1/4 ml (59,1 ml) di aceto bianco e 1/2 cucchiaino (2,5 ml) di detersivo per piatti liquido con 2 tazze (473,17 ml) di acqua a temperatura ambiente in un secchio e usarlo per rimuovere le macchie più difficili.

L’acidità dell’aceto impedisce la scomparsa dei colori del tappeto e può eliminare gli odori indesiderati.

Image Source: Medium.com

Usa il tuo tubo da giardino.
Risciacquare il resto del detergente con il tubo da giardino. Una volta che hai finito di fare un lato, capovolgi il tappeto e risciacqua l’altro lato. La schiuma sulla parte superiore del tappeto deve essere lavata accuratamente prima di asciugarla.

Image Source: WikiHow

Ultimo nella lista ma non meno importante: usa il talco per rimuovere gli odori indesiderati. Dopo aver passato l’aspirapolvere sul tappeto, come spiegato da entrambi i lati, cospargere del talco sulla superficie superiore e lasciarlo riposare sul tappeto durante la notte. La polvere assorbirà gli odori indesiderati lasciati dagli animali domestici o dal fumo. Il giorno dopo, usa il tuo aspirapolvere per elliminare la polvere di talco dal tuo tappeto.

P.S.: Clicca qui per accedere alle nostre offerte di Tappeti Orientali in sconto al 50%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *